Direttore Artistico

Paolo Civini
Paolo Civini

Trombettista, direttore d’orchestra di fiati, insegnante. Ha studiato con il prof. Sergio Malacarne nel conservatorio Luca Marenzio di Brescia diplomandosi nel 2000 con il massimo dei voti e la lode. Vincitore di due borse di studio in Conservatorio, a diciassette anni è entrato a far parte dell’orchestra giovanile Italiana con il ruolo di prima tromba e tromba di fila.

Ha vinto diversi concorsi di musica da camera: primo premio assoluto al Concorso Internazionale “I giovani per i giovani” a Ravenna; primo premio al Concorso Internazionale “Amadeus a Darfo Boario Terme”; primo premio al Concorso Internazionale “Giovani Talenti” a S. Bartolomeo al mare (IM) ricevendo 100/100, la cui commissione era presieduta da Max Sommerhaldher ed è stato successivamente scelto tra i migliori esecutori di tutti i concorsi delle precedenti edizioni per partecipare alla sesta e settima rassegna “Rovere d’Oro”; primo premio nel concorso di interpretazione musicale “Società Jupiter” ricevendo 100/100 (Genova); primo premio al Concorso Nazionale di esecuzione musicale “Riviera Etrusca” a S. Vincenzo.

È risultato secondo idoneo nell’audizione per l’orchestra “Arturo Toscanini” di Parma con cui ha collaborato per tre anni. È stato finalista nel concorso per seconda tromba al teatro Regio di Torino con il quale ha collaborato per due anni. Ha collaborato inoltre con prestigiose orchestre quali Orchestra del Teatro della Scala, Orchestra sinfonica di Brescia, Orchestra di Piacenza, Teatro Donizetti, Orchestra Vox Auree di Brescia con la quale ha suonato anche in qualità di solista.

Numerosi sono i concerti con formazioni da camera. È stato membro per quattro anni del Brixian Quintet con il quale ha svolto numerosi concerti prestigiosi come il Festival degli Ottoni di Bagnolo Mella e uno stage di perfezionamento con Freed Mils (tromba dei Canadian brass). Per due anni ha collaborato con l’attore astigiano Renzo Arato, attore protagonista della fiction tedesca “Padre Kolbe” e premiato dalla critica tedesca tra i migliori artisti stranieri, ricevendo dai giornali piemontesi critiche molto positive.

A fianco dell’attività musicale ha vissuto esperienze significative di volontariato che sono state importanti occasioni per una crescita sociale rivelatasi poi una qualità preziosa per comprendere ed operare nel mondo bandistico. È proprio presso il mondo bandistico infatti che è cresciuto ed opera in qualità di direttore dall’età di vent’anni. Si avvicina alla direzione ricevendo i primi insegnamenti dal compositore Claudio Mandonico. Da oltre dieci anni dirige la Banda di Provaglio d’Iseo con la quale svolge importanti progetti propedeutici in collaborazione con la scuola elementare e contemporaneamente cura la banda giovanile. Della stessa scuola è il Direttore artistico.

Nel 2004 ha conseguito l’abilitazione per l’insegnamento presso l’università di musicologia di Cremona. Nel 2006 ha conseguito la maturità in “dirigenti di comunità” presso l’Ist. per i servizi commerciali “P. Sraffa” di Brescia. Ha diretto per un breve periodo nel 2008 la banda di Roe Volciano. Da gennaio 2009 dirige la banda di Villanuova sul Clisi in provincia di Brescia. È insegnante di educazione musicale nella scuola media di Sarezzo ed insegna teoria e solfeggio nonché ottoni in quattro accademie di musica. Studia composizione con il maestro Andrea Rosa. Nel 2011 si è laureato in direzione d’Orchestra Fiati presso il Conservatorio della Svizzera italiana sotto la guida del Maestro Franco Cesarini, noto in tutto il mondo come direttore e compositore. Nel settembre 2011 ha diretto in qualità di direttore ospite la banda cittadina “Gasparo Bertolotti di Salò”. Ancora come direttore ospite il 10 marzo 2012 si è esibito sul podio della banda dell’università di Stanford nel Dinkelspiel Auditorium in California dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza delle realtà bandistiche universitarie americane ed arricchire ulteriormente la sua conoscenza musicale incontrando il Maestro compositore Giancarlo Aquilanti.